Astrologia Psicologica

L’astrologia si fonda su una concezione del cosmo inteso come incarnazione d’intelligenza creativa, finalità e significato.

Lo studio della relazione fra fenomeni celesti ed avvenimenti terrestri si basa sul riconoscimento dell’esistenza di principi universali, archetipi, che informano sia la materia che la psiche umana. Unus Mundus era il termine anticamente usato per definire questa realtà unificata dove tutto è interconnesso, dove intelligenza e anima pervadono il cosmo e l’essere umano.

I pianeti non sono corpi che dall’alto influenzano gli eventi sul piano umano per virtù di una qualche energia che emanano dalla quale l’uomo è irrimediabilmente determinato. Essi sono parte della stessa matrice di significato nella quale l’uomo è immerso e in questo senso sono emissari di una simbologia che può essere decifrata per comprendere la qualità del tempo.Nascere in un preciso spazio-tempo implica incarnare la qualità di quel momento.
La posizione dei pianeti al momento della nascita fornisce informazioni simboliche sulla qualità della vita che nasce in quel momento e il movimento dei pianeti nel tempo può essere letto per individuare le fasi di sviluppo di quella vita.
È improprio cercare di fare previsioni su come esattamente si manifesterà e determinare cosa accadrà.
In questo risiede il significato essenziale dell’astrologia psicologica, ovvero un’astrologia che non si concentra sulla previsione di eventi concreti, che non fa del pronostico il proprio obiettivo, ma che si focalizza sul mettere in contatto l’essere umano con la sua unica ed irripetibile individualità.L’astrologia psicologica assume, così come tutta la psicologia moderna, che esistano nella psiche umana dimensioni consce ed inconsce e che la dinamica fra queste influenzi la maniera in cui l’individuo si esprime.
Maggiore è la consapevolezza, minore è il rischio di agire compulsivamente e di ritrovarsi vittime degli eventi, ‘destinati’ a subire le conseguenze di ciò che ciecamente si è attivato. Divenire consapevoli delle parti ‘oscure’ della propria psiche avvicina alla possibilità di esprimere il proprio libero arbitrio con maggiore consapevolezza.L’astrologia psicologica come viene attualmente definita è il risultato di un percorso che ha visto nell’emergere della psicologia del profondo del secolo scorso uno dei suoi passaggi critici.

Il contributo di C.G. Jung in particolare, i suoi studi sugli archetipi, la sincronicità e l’inconscio collettivo, ha fornito all’astrologia un modello di comprensione che ha arricchito la visione esoterica delle corrispondenze fra i livelli di realtà sulla quale la disciplina poggiava.
Gli studi sulla sincronicità, sulle coincidenze significative che riconoscono un’affinità fra lo stato interno del soggetto e l’evento che accade nel mondo esterno hanno portato verso il riconoscere alla natura il ruolo di agente che sostiene la psiche umana verso una maggiore consapevolezza di scopo e significato.
Considerare gli archetipi come forme simboliche che strutturano inconsciamente il comportamento umano ad un livello individuale e collettivo e che controllano pure l’energia nel mondo fisico ha indicato un percorso per risanare quella frattura fra uomo e cosmo sancita dall’avvento della scienza moderna.
Oggi il paradigma d’interpretazione della realtà più diffuso resta quello scientifico, un mondo oggettivizzato al quale l’essere umano impone un significato. Tuttavia numerosi sono i tentativi di delineare una nuova visione del mondo che conduca l’umanità ad integrare i passaggi del proprio percorso evolutivo, senza rinnegare gli uni a scapito degli altri, ma riconoscendoli come fasi imprescindibili di conoscenza.

La diffusione attuale dell’astrologia vede la disciplina imperare a livello di oroscopo da quotidiano e rivista femminile. Se da un lato questa sua popolarità rende conto di quell’irriducibile bisogno umano di conoscere se stessi, dall’altro l’essere ingabbiata in una iper-riduttiva classificazione in dodici segni zodiacali ne volgarizza la ricchezza e ne distrugge la profondità.
Ciò che si auspica è che l’astrologia possa essere conosciuta nelle sue espressioni più complete.